Documenti risalenti al Medio Evo nominano la fortificazione come Rocca di Aimerico, un tributo a colui che la realizzò. La rocca cambiò successivamente denominazione diventando Rocca Campesana dal nome della famiglia pavese Campeggi.

Passò poi sotto il dominio dei Sannazzaro e, per matrimonio, a Fiorello Beccaria che ricostruì la Rocca che da allora fu detta Rocca di Messer Fiorello, o Roccafirella. Nell’ambito del dominio dei Beccaria, la fortificazione giunse al ramo dei Montebello, appartenendo al feudo di Montecalvo.
Estinti nel 1629 i Beccaria, le loro proprietà furono acquistate dai Conti Giorgi di Vistarino (proprietari anche di Pietra de’ Giorgi), dai quali la Rocca prese il nome con cui è conosciuta oggi. I loro discendenti sono tuttora i maggiori proprietari del comune.

 

 

contevistarino-gallery