fbpx
menù chiudi

Bonarda

Bonarda dell’Oltrepò Pavese frizzante DOC

Vitigno

Croatina

Annate

2020 / 2019

La nostra interpretazione di questo tradizionale vino dell'Oltrepò Pavese, spensierato e facile, ideale sulla tavola di tutti i giorni.

Annate

2020 / 2019

La nostra interpretazione di questo tradizionale vino dell'Oltrepò Pavese, spensierato e facile, ideale sulla tavola di tutti i giorni.

bool(true)
- +
da € 7.50
Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a 100 €.

Annate

2020 / 2019

Area di origine

Rocca de' Giorgi (PV)

T° di servizio

12,5 °C

Terreno

Argilloso con presenza di sabbia e limo

Note degustative

Colore rosso rubino intenso con tipici riflessi viola. Profumo ricco, quasi aromatico, dall’attacco immediato, vinoso, con tipico sentore di frutti rossi. Gusto morbido, suadente, di buon corpo con piacevole vinosità. L’acidità equilibrata lo rende fresco e di agevole abbinamento.

Note tecniche

Le uve vengono raccolte manualmente e dopo la diraspa-pigiatura il pigiato viene posto in fermentini di acciaio per la fermentazione alcolica che dura circa 10 giorni con periodici rimontaggi. Al vino ottenuto si aggiunge una parte di mosto non fermentato (ottenuto dalle stesse uve) in modo da poter far partire una seconda fermentazione in autoclave. Raggiunta una sovrapressione di 1.5 atmosfere si blocca la fermentazione con il freddo e si procede all’imbottigliamento.

Abbinamenti

Salumi artigianali e ravioli di brasato.

Area di origine

Rocca de' Giorgi (PV)

Terreno

Argilloso con presenza di sabbia e limo

T° di servizio

12,5 °C

Note degustative

Colore rosso rubino intenso con tipici riflessi viola. Profumo ricco, quasi aromatico, dall’attacco immediato, vinoso, con tipico sentore di frutti rossi. Gusto morbido, suadente, di buon corpo con piacevole vinosità. L’acidità equilibrata lo rende fresco e di agevole abbinamento.

Note tecniche

Le uve vengono raccolte manualmente e dopo la diraspa-pigiatura il pigiato viene posto in fermentini di acciaio per la fermentazione alcolica che dura circa 10 giorni con periodici rimontaggi. Al vino ottenuto si aggiunge una parte di mosto non fermentato (ottenuto dalle stesse uve) in modo da poter far partire una seconda fermentazione in autoclave. Raggiunta una sovrapressione di 1.5 atmosfere si blocca la fermentazione con il freddo e si procede all’imbottigliamento.

Abbinamenti

Salumi artigianali e ravioli di brasato.

Rimaniamo in contatto