fbpx
menù chiudi

Buttafuoco

Buttafuoco dell’Oltrepò Pavese DOC

Vitigno

Croatina, Barbera, Uva Rara

Annate

2016 / 2017

La nostra interpretazione di questo vino autoctono esalta la freschezza della barbera e il bouquet della croatina dando origine a un vino fresco, morbido e profumato, con forti radici territoriali ma dalla beva moderna.

Annate

2016 / 2017

La nostra interpretazione di questo vino autoctono esalta la freschezza della barbera e il bouquet della croatina dando origine a un vino fresco, morbido e profumato, con forti radici territoriali ma dalla beva moderna.

bool(true) bool(true)
- +
da € 15
Spedizione gratuita in Italia per ordini superiori a 100 €.

Annate

2016 / 2017

Area di origine

Pietra de' Giorgi (PV)

T° di servizio

15/18°C

Terreno

Argilloso con presenza di sabbia e limo

Note degustative

Colore rosso vivo e profondo. Olfatto complesso caratterizzato da sentori di mora, prugna, viola e una leggera tostatura. Al palato è fresco ma allo stesso avvolgente con una buona persistenza gustativa.

Note tecniche

Le uve, presenti assieme nello stesso vigneto, sono raccolte manualmente in cassette da 20 kg e poste per una notte in cella frigo a 10°C.
L’indomani mattina i grappoli sono diraspati, gli acini selezionati dalla cernita ottica e successivamente pigiati delicatamente. Il pigiato viene caricato in fermentini di acciaio per gravità, senza l’utilizzo di pompe. Dopo una macerazione a freddo (10°C) di 48 ore parte la fermentazione alcolica con frequenti rimontaggi per circa 14 giorni. Successivamente il vino affina 12 mesi parte in acciaio e parte in tonneaux di
rovere da 5 hl e botti di rovere da 15 hl

Abbinamenti

Carni brasate, polenta e funghi.

Area di origine

Pietra de' Giorgi (PV)

Terreno

Argilloso con presenza di sabbia e limo

T° di servizio

15/18°C

Note degustative

Colore rosso vivo e profondo. Olfatto complesso caratterizzato da sentori di mora, prugna, viola e una leggera tostatura. Al palato è fresco ma allo stesso avvolgente con una buona persistenza gustativa.

Note tecniche

Le uve, presenti assieme nello stesso vigneto, sono raccolte manualmente in cassette da 20 kg e poste per una notte in cella frigo a 10°C.
L’indomani mattina i grappoli sono diraspati, gli acini selezionati dalla cernita ottica e successivamente pigiati delicatamente. Il pigiato viene caricato in fermentini di acciaio per gravità, senza l’utilizzo di pompe. Dopo una macerazione a freddo (10°C) di 48 ore parte la fermentazione alcolica con frequenti rimontaggi per circa 14 giorni. Successivamente il vino affina 12 mesi parte in acciaio e parte in tonneaux di
rovere da 5 hl e botti di rovere da 15 hl

Abbinamenti

Carni brasate, polenta e funghi.

Rimaniamo in contatto